giovedì 1 aprile 2010

I'm not a tourist











A Roma c’è sempre qualcosa di interessante da vedere, o da fare, c’è sempre qualcosa di cui stupirsi o per cui arrabbiarsi.

Per esempio quella foto dello pseudopittore a Piazza Navona l’ho fatta la settimana scorsa per esorcizzare un’arrabbiatura: la primavera è solo iniziata e siamo invasi dai turisti di ogni categoria. I più interessanti sono gli studenti in gita, a volte li invidio, altre mi fanno venire le vesciche ai piedi soltanto a guardarli. Ore di cammino quando l’obiettivo principale è arrivare al dopocena per farsi una birra in camera con i compagni di classe.
Insomma quel giorno dovevo andare a lavorare, erano le cinque del pomeriggio e da Piazza di Spagna dovevo raggiungere, a piedi, Via dell’Anima che è la via parallela a un lato lungo di Piazza Navona. Farlo è come giocare a quel videogioco un po’ anacronistico dove si guida il Ciao del tipo che porta le pizze e dev’essere velocissimo e superare le mille insidie del traffico cittadino. Mi stavano saltando i nervi perché i turisti sono lenti e svampiti, e si muovono in branchi, si fermano sempre all’improvviso attratti da una finestra, un sampietrino, un qualcosa che possa sembrare un monumento fotografabile.
Così ho fotografato anch’io, compiaciuta del fatto di non essere una di loro.


In ogni modo anche nel cortile di casa mia ci sono cose interessanti: quei vasi abbandonati di cui mi approprierò, un’arancia con la muffa, la mia biancheria dopo un trattamento vanish.

Nessun commento:

Posta un commento

♡ Thank you so much for your comment! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

ULTIMI PUBBLICATI