ABOUT



Benvenuti nel mio blog!
Sono Alessandra e vorrei dirvi qualcosa di me.



Sono laureata in Lettere Moderne e il mio interesse principale è la grammatica. 
Il mio sogno è diventare una maestra perché mi piace come i bambini imparano le cose ma ancora non sono riuscita a realizzarlo. 

Mentre inseguo il mio sogno faccio altre cose, alcune intelligenti e altre idiotissime, molte delle quali vengono documentate su questo mio blog.

Ho il gene della fotografia che mi ha trasmesso mio padre e da molto tempo cerco di coltivarlo con risultati a volte interessanti e a volte opinabili, comunque mi piace accumulare immagini delle cose che mi passano vicine nella vita. Molte delle foto che vedete nel blog sono mie: il mio punto di vista parte dalla mia assoluta convinzione che i dettagli contano moltissimo, che vince sempre il massimo del minimo contro il minimo del massimo e dalla passione per la straordinaria quotidianità delle cose.

Tra i tanti modi di sfruttare il web io ne ho scelti alcuni: cercare cose belle e catalogarle. Per questo amo Pinterest dove raccolgo le immagini che scopro ogni giorno nella rete e per questo ho aperto questo blog dove racconto la mia quotidianità, condivido le mie scoperte e le mie idee.

Sono italiana e ho vissuto i primi vent'anni della mia vita a Brescia per poi trasfermi a Roma per laurearmi con una tesi sul carteggio (ancora inedito, purtroppo, ma fichissimo) tra Sibilla Aleramo e il futurista Umberto Boccioni.
Poi ho seguito il classico cliché di chi emigra: sono rimasta per amore.

Ecco alcune cose che amo e altre che non sopporto proprio, ogni cosa che scrivo qui e ogni immagine che carico è più o meno guidata da questo elenco!

Il decoupage e il cake design mi spaventano moltissimo.

 Odio fare tardi e mi capita davvero raramente, e di conseguenza non sono molto tollerante con i ritardatari, in particolare con coloro che non avvertono: ho scelto la città sbagliata in cui vivere?



Per quanto sporchi e sempre in ritardo, amo i treni.
 Amo la mia famiglia. La famiglia e l'indennità che si porta dietro. Non tollero gli errori di ortografia e il parlare in modo troppo complicato per autocompiacersi: due cose che generano inutili torri di Babele.

 

Inseguo la semplicità e la sobrietà e il massimo del minimo. Mi rilasso lavorando a maglia. 



I miei colori preferiti sono il bianco, il blu e il grigio. Non indosso mai nulla color verde sparato e odio l'arancione! Ma per il verde bosco faccio un’eccezione.

 Adoro le piante: è l'unico vero verde che concepisco e in particolare amo le piante aromatiche. Se entro in un vivaio mi si alza il morale inevitabilmente.

 Ho sempre odiato lo stile etnico, mi mette ansia e non lo capisco.

 Non sopporto la gente che urla o che ascolta lo stereo a palla nei condomini.
 Mi piace leggere tutto, libri, riviste, fumetti, tablet, lavagne
.

Mi disturba chi accusa gli altri dei propri difetti senza rendersene conto, e soprattutto certi che criticano scrittori che inconsciamente imitano.


Tra gli sport il mio preferito è la pallavolo ma a giocare ero una pippa.
 
Sono pessima nel ricordare date e scadenze. Dimentico i compleanni delle persone più care, le visite annuali del mio gatto e molte altre cose importanti. Per fortuna Coinquilino in questo è un asso di precisione.
  Odio il caos, eppure non riesco a stargli dietro come vorrei.

 Odio il pieno. Le case piene, le scrivanie piene, gli sgabuzzini in disordine. Odio i pensili in cucina, gli armadi a ponte, i mobili simile-giapponesi, la polvere sopra gli armadi, il silicone della doccia che diventa zozzo e non torna mai pulito, i decori sulle piastrelle, gli antiestetici condizionatori, lo spreco degli spazi.

Vado matta per il faidate, anche detto nel modo contemporaneo DIY. 
Sono in assoluto per la praticità e la razionalizzazione, però non comprendo chi si adatta a comprare cose brutte ma comode o brutte ma pratiche. Bello e comodo e bello e pratico e soprattutto bello ed economico e originale sono tutti concetti compatibili.
 Odio l'ostentazione! 

Mi piace vestirmi di nero.
 Amo tutte le stagioni. Fino a poco tempo fa odiavo l'inverno ma sono troppo felice di aver cambiato idea.
 
Mi piacciono molto le lampadine nude, le cose fatte con i rami, i mix di materiali come il legno e il metallo. Mi piacciono i miei amici, sono così unici. H
o imparato ad amare la musica grazie a Coinquilino e poco a poco ad avere anche dei gusti molto precisi di cui vado molto orgogliosa. 

Non sopporto chi aborre il trash a priori. 
Odio lasciare le questioni in sospeso e le cose a metà. Ma talvolta è inevitabile. 
 Non riesco a frequentare chi è pieno di sé e non riconosce i propri limiti. 

Le persone timide, silenziose, che si danno poco a poco e restano mi affascinano tanto. Odio a morte le bugie. Come molti amo visitare città nuove e conoscere culture diverse dalla mia. I profumi troppo forti mi fanno venire mal di testa e non capisco chi possiede troppe borse. Mi piacciono i vestiti dalle linee sobrie e i gioielli d'antiquariato. Mi piace pensare che le cose abbiano una seconda vita.
 Comprare qualcosa di nuovo, anche di piccolo, mi rallegra.

 Non sono per gli estremi ma neanche il qualunquismo. 

Vorrei fiondare tutte le persone che approfittano delle debolezze degli altri.



6 commenti:

  1. Tu mi piaci! ...perchè forse sono un pò come te...ho ritrovato un pò di me stessa nelle tue parole...e poi ti piace vestirti di nero...io ho anche I pigiami neri!!!!!! Ciao Alessandra!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Angela… aggiungo che mi piace trovare persone che hanno qualcosa in comunque con me!

      Elimina
  2. Ciao Alessandra! Il tuo blog è una miniera di spunti e idee le tue foto sono preziose! Questa tua descrizione mi fa pensare tu sia una persona davvero bella, ti seguo con molto piacere :) a presto
    Valentina

    RispondiElimina
  3. Ciao Alessandra, innanzitutto complimenti per il tuo bellissimo blog e per le tue scelte in fatto di colori e grafica. Ti ho scoperta attraverso un tuo commento sul mio blog e, da quello che leggo nella tua presentazione, abbiamo molte cose in comune (soprattutto l'esserci fatte adottare da Roma e l'esserci fermate per amore). Da oggi in avanti seguirò con costanza (spero!) il tuo blog. Tutto questo per dire: "Piacere di conoscerti!" Fusilla Creativa

    RispondiElimina

♡ Thank you so much for your comment! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget