domenica 16 maggio 2010

The latest with, I hope, then after








Il ritocco deve essere eclatante, ostentato, evidente e quasi maldestro. Oppure del tutto professionale e non fine a se stesso. Vie di mezzo producono inconsapevole mediocrità e consapevole ipocrisia.

I vicini seguono la partita a un volume perfetto, ascoltano la radio e guadando la tv. Tra il primo e il secondo tempo, per festeggiare il dueazero, si ascoltano una Maledetta primavera cantata da un qualcuno del genere paolovallesi, niente di più metafisico decontestualizzato, oggi che è domenica, è maggio, piove un po’ e abbiamo rotto le gambe dello stendi panni.







2 commenti:

  1. Pienamente ragione sul fatto del ritocco. O si ostenta, o meglio lasciar perdere.
    PS belli gli stivaletti e balla Maledetta Primavera!

    RispondiElimina

♡ Thank you so much for your comment! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

ULTIMI PUBBLICATI