domenica 11 marzo 2012

NIENTE PAURA DELLA CARTA DA PARATI

Odio la carta da parati!
Nella mia vecchia casa bresciana ne avevamo una splendida, sui toni dell'arancione spento e con ricami molto barocco-annisettanta: rendeva tutto l'ambiente del soggiorno crepuscolare e inutilmente pieno. 
Nella mia vecchia casa romana ce n'era una tremenda color avorio addirittura sotto l'intonaco, l'ho dovuta togliere pazientemente per ritinteggiare di bianco l'ingresso, il corridoio e l'antibagno: la fatica è durata una settimana ma il risultato è stato magnifico.

Mi piace così tanto cambiare idea che ho deciso di dare alla carta da parati una seconda (anche terza) possibilità nella nuova casa, anche se ne metterei solo due o tre strisce simboliche con stampe diverse e molto contrariate tra loro sulla stessa parete.

Mi sono fatta un giro per avere un'idea ma so che sarà il caso, prima o poi, a guidarmi nella scelta.


Queste di seguito sono state disegnate dal figlio di otto anni della designer svedese (svedese) Elisabeth Dunker. Il suo blog è questo, pieno pieno pieno di ispirazioni.







Ovviamente sono impazzita perché da quando le ho viste ho pensato che sarebbe magnifico far disegnare ai bambini di prima elementare (in seconda già sono contaminati artisticamente) un motivo con la tavoletta per creare una carta da parati personalizzata. Magari inviandola un po' qua e un po' là a qualche azienda che le produce, prima o poi qualcuno capirà che è una figata. 

Quest'altra invece viene dall'e-shop dell' atelier parigino di Cécile Figuette e Frédéric Bonnin, Minakani walls:




E infine ci sono le stampe del sito Anthropologie. Se potessi permettermelo ne comprerei una striscia di ognuna.





4 commenti:

  1. Quella con le navi è micidiale, anche se i disegni credo dovrebbero essere piuttosto piccoli (come in ogni carta da parati), per non avere il mal di testa a sera.

    RispondiElimina
  2. Garba è vero, ma una sola striscia verticale o orizzontale come la vedi? Questa è la mia idea.

    RispondiElimina
  3. Dipende un po' da ciò che ha intorno, i colori che la circonderebbero. Mi sa molto di stile poster, o un grosso specchio, messa così, con una sola striscia verticale. Io proverei una striscia orizzontale a linea continua lungo tutte le pareti di casa, sul metro e ottanta di altezza, oppure farne una sorta di quadretto a muro su cui attaccare post it tipo bacheca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Garba... Mi hai dato degli spunti buonissimi!

      Elimina

♡ Thank you so much for your comment! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

ULTIMI PUBBLICATI