giovedì 3 ottobre 2013

La strada verso la semplicità#4/CROSTATA DI FARRO CON MARMELLATA E MELE

Per questo semplice post, per aver trovato la voglia di fare le fotografie, devo ringraziare tre persone (più una che ringrazio ogni giorno):
Camilla che mi ha detto quello che volevo sentirmi dire
La Simo che mi ha dato la scarica di energia che proprio mi ci voleva
P.O. che anche questa volta è stato grande, apprezzando la scelta del nome.

Non ho mai compilato questa cartolina perché quando è arrivata ero già diventata scaramantica. Ma è arrivata quando tutto è cominciato, e le coincidenze mi piacevano già da prima.






Ma prima del tutto cominciato qualcosa era finito: due rapporti lavorativi, uno compromesso da fattori evitabili e inevitabili, l'altro compromesso da persone insicure e con troppe cose da nascondere per rapportarsi a chi preferisce l'onestà.

A trentadueanni ho capito che avevo voglia di fare davvero tante cose nella vita, e che alcune non potevano aspettare ancora a lungo. Così ho spento il cervello e ho pensato che ribaltare il punto di vista non sarebbe stato un sacrilegio: ho messo da parte per un po' il desiderio di avere una classe tutta mia in una scuola primaria e ho scelto di andare avanti con la vita non-lavorativa.
Ho spento il cervello, ho deciso che avrei realizzato prima un sogno e poi mi sarei occupata dell'altro.


Da qui a quello che è successo è trascorso un mese, e da quel mese ne sono trascorsi più o meno sette, ed eccomi qui con una voglia di torta che mai mi sarei aspettata di avere!
Voglia impellente, non rimandabile, una voglia pazzesca che non riesco a controllare nonostante il dottore mi abbia messa a dieta iperproteica!

Perciò la mia alimentazione si basa essenzialmente su pochi alimenti:
Pollo
Tacchino
Pesce
Verdura cotta
Insalata
Mele 
Kiwi
Latte e Oro Saiwa a colazione e…


CROSTATA DI FARRO CON MARMELLATA ALLE ALBICOCCHE RICOPERTA DI MELE

La vidi la prima volta sul profilo Instagram di Adriana, blogger e mamma bresciana che ha avuto da poco una splendida bambina, Vittoria.
A questo link trovate la sua ricetta.

Tuttavia, essendo ormai una donna colta in fatto di gravidanza, so che devo preferire farine non raffinate, e quindi ho optato per quella di farro: la ricetta della pasta frolla l'ho rubata al mio blog di cucina preferito, Pane&Burro: per me prima del gusto viene la vista, perciò se una pietanza è fotografata male non mi viene voglia di mangiarla, tantomeno di cucinarla e l'autrice di questo blog è una grandissima food photographer. 

Dunque ecco gli ingredienti:

- pasta frolla di farro (ricetta qui)
- marmellata senza zucchero di qualsiasi gusto (io adoro quella nella fotografia qui sotto)
- mele
- zucchero a velo (che manca nell'ultima foto, ma avevo troppa fretta di fotografarla e quindi mangiarla)

(ah, per gustarla al meglio andrebbe abbinata a una tazza di orzo bollente)










3 commenti:

  1. Post notevole! Fantastico che comunque in un mese avete dato vita al sogno. Una grande grandissima fortuna e una grande opportunità. perchè ora hai 32 anni e sei ancora giovane e supercarica! Noi ci abbiamo messo tipo 9 mesi e io ora ne ho 35. Ma va tutto bene. ed è bello. è tutto così bello finora.

    RispondiElimina
  2. Cara Pa, dimmi la verità, hai aspettato me per farmi compagnia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come hai fatto a indovinare? ;)

      Elimina

♡ Thank you so much for your comment! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

ULTIMI PUBBLICATI